Chi sono

Nasco Zio nel '98 con variante 'Uzì, di conio Pandesco, per il terzo millennio.
Ma la genesi è più antica.

Cariatide nerd e semiobesa fino al '92, scopro che le gambe possono muoversi velocemente. La Treccani mi viene in aiuto ed è amore a prima vista.


Gambe ad X, ginocchio valgo, coxa antetorta, volume polmonare insufficiente e bicuspidia aortica avrebbero fatto desistere il più convinto degli stoici e rimpiangere i vecchi metodi spartani.
Viene però in aiuto la vecchia leggenda del calabrone e il resto è storia nota.

Sgraziato, ma tenace, e piede sempre sull'acceleratore. Corse brevi, ma al 110%. Dentro la testa il divertimento è di masochistico acido lattico, di cuore in gola e polmoniche bruciano.

E poi c'è il Buio Monte fuori dalla finestra. Come una droga. E tante grazie a Nicola, che gli diede battesimo.





Nessun commento:

Posta un commento